da non perdere
Windows 8: icone addio
settembre 2012 ↓ scarica pdf archivio >>

CORRIERE ECONOMIA 17 settebre 2012

Un’interfaccia grafica completamente riprogettata con tecnologia touch. L’apertura verso il mondo delle App e del cloud computing. Ma soprattutto la nascita di un ecosistema informatico che punta alla convergenza tra dispositivi fissi e mobili. E’ la sfida lanciata da Windows 8, il nuovo sistema operativo Microsoft in uscita mondiale il prossimo 26 ottobre. Consentirà agli utenti di gestire Pc, tablet e smartphone con le stesse modalità operative. La società di Redmond, che con le varie versioni del «software a finestre» detiene il 90% del mercato dei computer, si prepara a una svolta epocale. E gioca tutte le carte sulla tecnologia gestuale e l’utilizzo delle dita per lavorare su schermi touch. Naturalmente rimangono attivi mouse e tastiera.

Corriere Economia ha provato Win8 in anteprima. E già all’accensione arriva la prima sorpresa, perché in soli 3 secondi appare la schermata “Start”. Questo mette fine ai noiosi tempi di attesa da “pausa caffè”. Win8 è veloce grazie anche ai processori Intel Core di terza generazione e alla presenza di hard disk con memoria allo stato solido (Ssd). La nuova schermata di lavoro, abbandonate le tradizionale icone, si presenta con una grafica minimalista, progettata per gestire tutte le funzioni tramite «tile».

Le mattonelle software, una sorta di Lego digitale con cui gestire tutte le attività. Sono loro il ponte di collegamento con Windows Store, da cui si scaricano le app dei programmi di lavoro e divertimento. Questi blocchetti dalla forma rettangolari e quadrata guidano l’utente tra le diverse applicazioni e lo connettono al web attraverso Internet Explorer 10.

Migliorano anche i servizi Hotmail, messaggistica personale e agevolando l’accesso ai Social Network. Nuove le modalità per sfogliare sullo schermo le cartelle con album virtuali, ascoltare musica e guardare filmati. Tra i vantaggi offerti dall’ecosistema Win8, già testato in fase di rilascio da 16 milioni di utenti, la semplicità di condividere e sincronizzare file multimediali tra dispositivi digitali. Ad esempio, scattando una foto con il tablet questa viene archiviata sul cloud con SkyDrive e resa disponibile in tempo reale sul Pc di casa. Nessun problema per i programmi installati con i vecchi sistemi operativi. Gli esperti Microsoft garantiscono la retroattività, addirittura confermano il corretto utilizzo dei software con sistema Dos.

Diverse le possibilità per le operazioni di sostituzione di Windows 7, presente su 630 milioni di Pc nel mondo. Chi avesse acquistato un computer dopo giugno 2012 spenderà solo 14,99 euro. Invece non sono stabilite in modo ufficiale le cifre per chi vuole installare Win8 su un computer acquistato in precedenza. Sul web circolano prezzi (non confermati) attorno a 50-60 euro.
Attenzione però. Prima di compiere la sostituzione controllate di avere sufficiente memoria, servono almeno 2 GB di Ram. E ricordate che senza lo schermo touch bisogna lavorare in modo tradizionale, perdendo le peculiarità del tocco in punta di dita.

Chi vuole provare la versione “trial” di Win8 (dura 90 giorni), la può scaricare gratis dal sito Microsoft. Per sicurezza fate prima una copia di backup dei vostri file di lavoro. I maggiori produttori di computer stanno realizzando i primi dispositivi con a bordo Win8, per fine ottobre ne saranno disponibili una cinquantina. Poi spetterà agli utenti, che per un quarto di secolo hanno usato tastiera e mouse, decretare o meno il successo delle nuove mattonelle Microsoft.

twitter @utorelli








Links